Come stai?

Da qualche tempo sono stato ‘caldamente invitato’ a mantenere una dieta piuttosto stretta da parte del medico a causa di un paio di valori sballati. Questo mi costringe a limitare fortemente alcuni alimenti e bevande (se non dimenticarmeli del tutto) e, come da tradizione, questi sono anche quelli che mi piacciono di più.

Qui viene il punto. Alla domanda ‘Come stai?’ parte lo scontro tra me e i parametri che valutano la salute fisica.

Tecnicamente sto meglio: uno dei valori è rientrato bene, l’altro va misurato a lungo termine ma sto lavorando in tal senso, prendo un paio di medicinali al giorno che aiutano e ho perso pure una decina di chili.

Psicologicamente soffro abbastanza la privazione di quegli alimenti e bevande che tanta soddisfazione mi danno, senza contare il continuo pensiero di non essere libero di assumere ciò che mi va. Fortunatamente la cosa è mitigata dalla mia dolce metà che è bravissima nel farmi sentire il meno possibile la mancanza.

Quindi?

– Come stai?
– Così così.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.